Thelma & Louise – 03/07/2014 in 21:00

04/06/2014 // Spettacoli 2014

thelma&louise---grupna-plakatTeatro Nazionale Istriano
Teatro Comunale Pula

Stagione 2013/2014
Gala prima visione 15 maggio 2014

 

Dalibor Matanić

THELMA & LOUISE
Tratto dalla sceneggiatura originale del omonimo film

Direttore:                                           Dalibor MATANIĆ
Design:                                               Deni e Martino ŠESNIĆ
Luci:                                                   Deni ŠESNIĆ
Costume:                                            Moran CEROVEC
Musica:                                              Alen e Nenad SINKAUZ
Movimento scenico:                          Pravdan DEVLAHOVIĆ
Video:                                                            Martino ŠESNIĆ, Dalibor MATANIĆ
Organizzatore e manager di scena     Manuel KAUČIĆ

Personaggi:

THELMA                                                                             Helena MINIĆ
LOUISE                                                                               Lana GOJAK
Ispettrice / cameriera / receptionist                                       Senka BULIĆ
DARRYL / HARLAN / J.D. / POLIZIOTTO                     Rade RADOLOVIC
JIMMY / CAPO POLIZIA / TIPO LATINO / BOB                      Janko POPOVIĆ VOLARIĆ

 

Un dolore profondamente soppresso, silenzioso e onnipresente, è questo il sentimento che serpeggia nelle anime delle nostre protagoniste e non è un caso che siano donne. Il sesso debole sottomesso e piu delicato ha recentemente sperimentato grandi passi verso la parità dei sessi, ma questo raramente ha portato alla felicità, o forse la felicità è ancora soltanto un’illusione diretta che lascia intendere che le cose non sono esattamente oneste fino in fondo.

Una manovra importante nell’adattamento è stata la trasformazione degli ispettori maschi della sceneggiatura originale in quella dell’ispettrice, la quale attraverso il proprio dolore vive la storia della sua vita e la alimenta con la libertà che hanno provato le altre due donne, Thelma e Louise. Come i programmi televisivi di cui si nutrono milioni di spettatori seduti comodamente in poltrone del proprio salotto, come l’assorbimento delle immagini dal piccolo schermo nell’incapacita di risolvere i problemi della propria vita, così l’ispettrice entra nella vita dei personaggi principali, al fine di raggiungere almeno la capacità di sentire le stesse sensazioni di loro due. L’ispettrice diventa consapevole del dolore rinviato e opprimente che Thelma e Louise hanno avuto nella vita, e quando finalmente affrontano le loro più grandi paure, diventano esseri liberi, anche se questo significa il percorso di morte. La tirannia, il bullismo, l’incompetenza e l’ingenuità nella comunicazione con gli uomini che incontrano nella loro vita, le nostre donne si sono immerse nel proprio dolore e non hanno più nulla da perdere …

Con il dubbio costante che stiamo vivendo in una matrice stereotipata e predeterminata, i personaggi di Thelma e Louise diventano manifesto di come la libertà può essere ottenuta con l’affrontare delle proprie paure e come un dolore sordo e profondo si possa trasformare in catarsi. In una civiltà moderna, dove tutto è indirizzato al fine che l’essere umano sia in continua evoluzione e alimentato da un senso di paura, una cameriera e una casalinga ci fanno vedere come vivere, però, mostrano che il senso di vera libertà non è impossibile anche se ci viene insegnato a non alzare la testa … Thelma e Louise ci ricordano e ci incoraggiano a capire che un minuto di libertà e più prezioso di cento anni di vita in una massa spaurita.

Dalibor Matanic

I commenti sono chiusi.