Le donne di servizio – Esposizione parallela – 30/06/2014 in 21:00

03/06/2014 // Spettacoli 2014

20140226_Sluskinje0222Organizzazione artistica ALBALUNNA

Jean Genet: LE DONNE DI SERVIZIO – ESPOSIZIONE PARALLELA
Traduzione: Vjenceslav Kapural

CLAIRE:             Andrea Mladinić / Nikša Arčanin
SOLANGE:         Petra Težak / Goran Marković
LA SIGNORA:    Matea Elezović / Stipe Radoja

Regista:                Goran Golovko
Costumi:              Ana Marin

Assistenza tecnica: Damir Dolina
Aiutante produzione: Marsela Marić

Suffinanziato dalla Città di Spalato e dal Ministero per la cultura della Rebblica di Croazia

 

Jean Genet: LE DONNE DI SERVIZIO – ESPOSIZIONE PARALLELA è

il primo progetto del laboratorio teatrale dell’organizzazione artistica «Albalunna», con l’intenzione di formare una costante piattaforma per il lavoro di giovani attori con affinità per sperimentazioni teatrali.

Immaginata come sperimentazione teatrale di laboratorio, tratta il problema di oppressione per nascita, di genere, di classe ed esistenziale, la «Jean Genet: LE DONNE DI SERVIZIO – ESPOSIZIONE PARALLELA» parte dall’idea dell’autore di assegnare ruoli femminili ad attori maschi in modo da presentare al pubblico l’immagine distorta – grottesca – capovolta della realtà.

Lo stato di oppressione è un’ esigenza esistenziale e necessità individuale, sia colui un oppressore o un oppresso, o è condizionato da condizioni sociali percui diventa un’esigenza e una necessità a causa di sistemi sociali millenari e poi impressi nel subconscio sociale che in condizioni di capitalismo neoliberale diventa coscienza collettiva e legale? L’oppressione di nascita e di genere sono nelle radici del/i totalitarismo/i?

Ed infine, usa il governo, quello legittimo o quello illegittimo, le nostre identità sessuali per tenerci in sottomissione?

I commenti sono chiusi.