Coito Ergo Sum – 28/06/2014 in 21:00

03/06/2014 // Spettacoli 2014

CES-04-COITO-ERGO-SUMCOITO ERGO SUM inno politico porno alla transizione
tratto dal (La filosofia nel boudoir) del Marchese de Sade

Produttori: Teatro / Rubicon – Fiume, Tofa – Pola
Collaboratori: INK Teatro Civico Pola. Centro per il Movimento, Spalato, progetto Gender Crossroads
Industria musicale – Mix Master: Studio Tribano – Buje
Autore del testo: Jelena Tondini
Regia e coreografia di Zvonimir Peranić
Drammaturghi: Zvonimir Peranić Jelena Tondini
Musica: Vladimir Wölfl, Jelena Tondini, Tonci Horvat-Hus, Petric Natasha Tasha, Christian Coza
Set design / Video: John Dobran
Costumista: Kristina Nefat
Luci: Dalibor Fugošić
Acconciature e trucco: Ksenija Nakic Alfirevic
Pparte della sezione di musica: Skandal Bend
Responsabile scene: Hrvoje Mijočević

Personaggi:
DE SAINT – ANGE: Natasha Petric – Tasha (The Bastardz)
EUGÈNIE: Ana Ljutic
CAVALIERE: Christian Coza (Mandrili)
DOLMANCÉ Gregor Klaric (Greg)
DOLMANCÉ Zoran Josic
DOLMANCÉ: Roko Katalinić (f.O.F.)

 

COITO ERGO SUM
Inno politico porno alla transizione

“Coito ergo sum” è allo stesso tempo un concerto di teatro e un teatro di musica (miscela di musica Rom originale ed elettronica), uno spettacolo di danza moderna in forma di opera. Teatro cattolico e spettacolo queer.

La pornografia di De Sade utilizzata come “seconda”opzione, come un contrattacco e opposizione alla società di allora. Nelle sue opere giocava mettendo la pornografia in diversi strati sociali, dimostrando tramite la sessualita, l’uguaglianza di tutte le persone.Oggidi la pornografia non produce lo stesso tipo di shock, ma la sessualità è ancora quella dove tutte le persone sono uguali, anche nel sistema capitalista. Tuttavia, questo spettacolo cerca di dare una visione d’insieme della società transitoria attuale in cui la Croazia sta giocando con gli elementi fondamentali della cultura popolare che diffonde l’ideologia capitalista e divora tutto quello che capita. La letargia generale della società croata e mondiale è il risultato di molti anni di sodomizzazione (da) politica, economia e l’industria dell’intrattenimento. Nulla di nuovo, nulla di sconvolgente e spettacolare. Il tutto si riduce al divertimento superficiale e offre niente più che un piacere voyeuristico. I reality show, le sessioni del Parlamento, il Telegiornale, i risultati finanziari, sono alcuni dei programmi che provocano interesse, ma frequenti ripetizioni non lasciano un segno profondo sul cittadino, sullo spettatore, sull’ oservatatore. “Coito ergo sum” ​ gioca con i sistemi di istruzione (che da un lato comprendono l’educazione religiosa, e dall’altro escludono parte dell’educazione sanitaria, la sessualità), che creano mostri capitalisti che vogliono fama e fortuna, che non si preoccupano per le avversità collettive della società. Gioca con la musica popolare che in Croazia ha avuto una funzione “educativa” tramite Thomson o Severina e Rozga. In Croazia esiste la possibilità di scelta sessuale sulla carta, ma in realtà producono solo “paura e disprezzo”. Gioca con l’eterno dibattito sulla musica popolare e turbo folk, sulla censura e la libertà, sul croatismo patriotico e sull’unione, sulla prostituzione e il matrimonio, sulla politica e la chiesa . ..

Il Coro ha ruolo da critico, annunciatore, è in realtà un simbolo della gente che osserva e commenta in silenzio letargico, senza sentire il bisogno di cambiare qualcosa.

”Coito ergo sum” (Fotto quindi esisto) – il titolo è un gioco di parole, formato sul modello di Cartesio “Cogito ergo sum” (Penso quindi esisto). In una società dove pensare è permesso soltanto ai prescelti, dove tutto si riduce a difendere “il proprio culo”, questo slogan è un simbolo di potere/possedere. Fottere – possedere, possedere – essere.

 

CES-09-COITO-ERGO-SUMCES-05-COITO-ERGO-SUM

I commenti sono chiusi.