260 giorni – 23/06/2017 in 21:00

08/06/2017 // Spettacoli 2017

Marijan Gubin
dramma

Regia:                                    Drazen Ferenčina
Drammatizzazione e drammaturgia: Ana Prolić
Scenografia:                       Deni e Martino Šesnić
Costumi:                                              Saša Došen Lešnjaković
Musica:                                                Mate Matišić
Assistente coreografia:                 Alen Čelić
Luci:                                      Deni Šesnić
Video:                                   Martino Šesnić

RUOLI
Marijan:                               Aljosa CEPL

Altri ruoli:
Vjekoslav Janković
Tatjana Bertok Župković
Matea Grabić
Ivan Čačić
Zorislav Štark
Neven-Lucian Davidović

Tutti siedono sempre alla nostra tavola. Spezzano il pane, bevono il vino. Anche se non siamo artefici della nostra (s)fortuna. Perché gli amici (o vicini) di colpo (come si suol dire) per gioco di forze ideologiche “maggiori”, cambiano, trasformandosi da agnelli in lupi feroci, e cominciano a disprezzare in noi tutto ciò che una volta amavano.

Il dramma “260 giorni”, tratto dal libro di ricordi omonimo, di Marijan Gubina, porta alla luce le trasformazione dei vicini che inspiegabilmente diventano carcerieri e torturatori furiosi, tutto vissuto attraverso l’esperienza di un bambino di dieci anni, che parla delle difficoltà della famiglia, che in modo molto doloroso, scioccante e colettivo (e ancora una volta vissuto attraverso gli occhi di un bambino) scopre gli angoli più oscuri della natura umana.

Anche se narra degli orrori recenti, lo scopo non è affatto ricordare l’odio o il desiderio di vendetta. Al contrario, il fine di Marijan Gubina, è il richiamo al perdono, alla tolleranza, alla convivenza pacifica  e serena sulla Terra, che la gente, così spesso, troppo spesso, trasforma in Inferno.

Ivana Šojat – Kuči

Più informazioni: www.hnk-osijek.hr

I commenti sono chiusi.